venerdì 22 aprile 2011

Comunicato UILM del 22 aprile 2011

Comunicato Sindacale

Alcatel deve garantire occupazione a Bari e Trieste

Il 20 Aprile 2011, presso Il Ministero dello Sviluppo Economico si è avuto un ulteriore incontro tra il management italiano della multinazionale e le OO.SS nazionali, territoriali ed Rsu per proseguire la discussione per le problematiche legate al numero dei lavoratori somministrati del sito di Trieste, e uno specifico focus su Bari, che vede le attività italiane di R&D Optics essere coinvolte.

Per il Sindacato questa “nuova” strategia della multinazionale che colpisce più paesi nel mondo, assume sempre più i connotati di una operazione tesa a rispondere ad una logica di riduzione costi. Sul sito pugliese l’Azienda ha dichiarato che sta lavorando per ricercare soluzioni condivise. Ha incontrato la Regione Puglia per il sito R&D e che tutte le opzioni rimangono aperte e che al momento opportuno saranno vagliate e approvate dalla Direzione di Parigi.

Per quanto riguarda Trieste - l’ultimo sito manufacturing rimasto in Italia - come UILM apprezziamo che la multinazionale voglia mantenere e rafforzare tecnologicamente il sito, ma allo stesso tempo non sfugge che la scelta di dirottare in Romania alcune attività ridimensiona fortemente nel suo complessivo l’occupazione. Quella occupazione che per anni, seppur precaria, ha costituito un importante apporto sia in termini produttivi che di conoscenza e competenza professionale. A questo proposito abbiamo richiesto come Organizzazione sindacale che la Regione FVG fosse al tavolo e si attivi con le OO.SS ed ALU ad aprire un tavolo specifico.

Per dare continuità ad un confronto serio e soprattutto costruttivo, chiediamo al Governo attraverso il Dicastero dello Sviluppo Economico di essere parte attiva affinché le Regioni Puglia e Friuli Venezia Giulia svolgano davvero un ruolo al fine di individuare soluzioni che salvaguardino l’occupazione.

Il 25 Maggio ci sarà un nuovo incontro in sede ministeriale per proseguire il confronto.
UILM NAZIONALE
RSU UILM
Roma, 22 aprile 2011

Nessun commento:

Posta un commento