mercoledì 21 settembre 2011

Comunicato Sindacale Unitario - 20 settembre 2011


COMUNICATO SINDACALE
ALCATEL LUCENT

Il giorno 19 settembre 2011 si è tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) un nuovo incontro nell’ambito della procedura di cessione di ramo d’azienda del centro R&D di Bari, per proseguire il confronto con Alcatel Lucent ed Experis (Gruppo Manpower) sul progetto di esternalizzazione, il piano industriale, di sviluppo ed occupazionale.
ALU ha confermato la volontà di proseguire con la cessione del laboratorio di Bari a seguito del progetto OPTICS che a livello mondiale vede un processo di riduzione costi a partire dalle sedi e dell’attività di R&D, conseguenza di un costante calo di quote di mercato.
Per quanto riguarda il sito di Bari, ALU ha inoltre confermato la volontà di accompagnare il processo di esternalizzazione verso Experis per un periodo di tre anni, con volumi decrescenti, per consentire la riconversione dei lavoratori sulle attività di Experis.

Experis al tavolo ministeriale ha confermato come strategica l’acquisizione del sito di Bari nell’ambito della sua attività sui Servizi Professionali rivolti ai mercati verticali, che intende sviluppare nel futuro con ulteriori acquisizioni mirate.
Experis ha inoltre comunicato che, nei prossimi giorni, svolgerà colloqui individuali a tutti i lavoratori di Bari per approfondire la conoscenza delle competenze, nel frattempo alcuni lavoratori valuteranno la possibilità di un possibile trasferimento a Vimercate così come richiesto dalle OO.SS..
Come dichiarato al MiSE, dopo questi colloqui Experis sarà in grado di presentare un progetto industriale che verrà illustrato alle OO.SS., al Coordinamento sindacale e al Ministero dello Sviluppo Economico.
Per Fim Fiom e Uilm unitamente al Coordinamento, preso atto della decisione di ALU di voler dismettere il sito di Bari, ritengono necessario a proseguire il confronto, che si terrà il prossimo 29 settembre al Mise, e chiedono che sia presentato il progetto industriale di Experis, che è il punto fondamentale per garantire l’occupazione e le prospettive di tutti i lavoratori di Bari, compreso la necessità espressa da Experis di voler applicare ai lavoratori coinvolti nell’esternalizzazione il CCNL del Commercio.
Lo stesso MiSE ha inoltre dichiarato la necessità di conoscere il progetto industriale, per poter esprimere un giudizio di merito sull’operazione.
Fim Fiom Uilm e Coordinamento sindacale hanno chiesto ad ALU un impegno preciso sull’operazione, in termini di attività di accompagnamento, salvaguardia dell’occupazione e dei diritti acquisiti, verifiche periodiche sull’andamento della cessione.
Una volta chiarito il quadro industriale si potranno affrontare gli aspetti normativi e di armonizzazione contrattuale.

FIM, FIOM, UILM NAZIONALI
IL COORDINAMENTO SINDACALE ALCATEL LUCENT

Roma, 20 settembre 2011

Nessun commento:

Posta un commento