martedì 4 ottobre 2011

Niente di nuovo ... - MiSE 3 ottobre 2011

Ennesimo incontro al MiSE ennesima attesa vana per chi si aspettava un piano industriale degno di tale nome. Non chiediamo un piano quinquennale di staliniana memoria, ma qualcosa di tangibile e concreto per l'immediato futuro.
Le lavoratrici ed i lavoratori della sede di Bari hanno finora dato dimostrazione di professionalità continuandoa lavorare come se nulla fosse accaduto. Poche ore di sciopero, disponibilità ad incontrare l'azienda cessionaria PRIMA della conclusione della procedura del passaggio di ramo d'azienda. Il tutto anche per ottenere maggiore chiarezza. Il 29 e 30 settembre uu.ss. si è tenuto a bari l'incontro con Experis. A tutti è stato presentata la nuova realtà e tutti i lavoratori sono stati oggetto di colloqui individuali esplorativi, al fine di tastare il polso al laboratorio per capire quali competenze e metacompetenze sono già disponibili. I rappresentanti di Experis hanno valutato positivamente l'incontro e, tutto sommato, anche tra i lavoratori di Bari si è sciolto qualche ultimo dubbio: infatti qualcuno che aveva chiesto ad Alcatel-Lucent di  valutare un possibile trasferimento a Vimercate, ha poi optato per rimanere qui, nella nostra terra, tentando questa avventura. Diamo atto ai vertici di Experis di avere chiaramente illustrato ai lavoratori che si parte tutti assieme in questa nuova esperienza e che ognuno di noi dovrà rimettersi in gioco. Noi lo abbiamo capito e siamo prontissimi ad affrontare la sfida, sia dal punto di vista professionale che umano. Ma, onestamente, all'incontro al MiSE speravamo che ci fosse dato qualche dettaglio inpiù sulla nuova sfida. Tante idee, tanta voglia di fare, ma ancora nessun progetto con nome e cognome. Vero è che i colloqui si sono avuti il giovedì ed il venerdì immediatamente precedenti al lunedì dell'incontro e diamo per buono che non c'è stato il tempo di redigere un piano preciso. Ma non c'è più tempo per andare oltre. Da ALU sono state fornite delle percentuali di attività nei tre anni che l'accordo dovrebbe coprire, ma essendo la prima volta che non si tratta di una sfida su un prodotto ma su delle professionalità, è importante che alla fine del periodo di accordo, Alcatel-Lucent si debba assumere le responsabilità della operazione: così come oggi sta garantendo la bontà della operazione, dovrà garantire delle misure da attuare alla fine della stessa, qualora questa non abbia l'esito sperato.
Il prossimo lunedì 10 ci sarà un tavolo tecnico alla CGIL di Bari per l'armonizzazione amministrativa ed il prossimo 18 ottobre l'ennesimo incontro al MiSE.

2 commenti:

  1. OLTRE il GIARDINO ---Fabio Concato

    E pensare di poter cambiar mestiere
    Sono ancora forte potrei fare il giardiniere
    Mentre tu mi stai guardando c'è una lacrima che scende e fa rumore
    Ed io non so che cosa fare
    Ma, mi devo REINVENTARE.

    Ascolta la canzone e guarda video:
    http://www.musictory.it/musica/Fabio+Concato/Oltre+Il+Giardino

    RispondiElimina
  2. ...E pensare di poter cambiar mestiere
    Sono ancora forte potrei fare il giardiniere
    Mentre tu mi stai guardando c'� una lacrima che scende e fa rumore
    Ed io non so che cosa fare
    Ma, mi devo reinventare.
    L'ho gi� fatto un tempo, e posso farlo ancora
    Lavorare all'aria aperta mi rincuora
    Far� in modo che i colori e quel profumo, siano la mia vita nuova
    Ma tu non dici una parola.
    L'hai capito o no, mi hanno mandato a casa,
    Senda dirmi una parola, n� una scusa
    Dimmi adesso cosa faccio a 50 anni.
    Dovrei dare quel che resta del mio culo,
    Per campare!
    Dunque vedi che bisogna andare via
    Ce lo chiede questa nuova economia
    Come questi figli, adesso, che ci chiedono
    Perch� non si � fare, perch� non posso andare,
    Perch� non so spiegare...
    Prover� cos� a cambiare la mia vita
    Perch� tutto intorno cambia, ed � fatica, riconoscere i bisogni,
    QUelli veri, dai fasulli che sono tanti: e sono cos� prepotenti
    Ma mi vedi adesso in mezzo a questi fiori
    Ho ricominciato a vivere a colori
    Ma i pi� belli, forse, ce li ho dentro al cuore e
    Te li posso raccontare e condividerli con te
    A me piace pi� di prima la mia vita,
    Perch� ridimensionata, si � pulita
    Come questa pianta e questi fiori nuovi
    Che profumano la sera, e che danno un senso nuovo,
    danno un senso che non c'era
    ...E pensare di poter camviare mestiere
    Sono ancora forte potrei fare il giardiniere!

    RispondiElimina